Recensioni dettagliate sulle migliori tecnologie

Recensione GeekVape Aegis Mini con Cerberus tank

La sigaretta elettronica Aegis Mini di GeekVape è una ecig formato box mod compatta. Ha una batteria integrata da 2200 mAh e nel kit proposto monta un atomizzatore Cerberus con drip tip per il tiro di polmone. Questo tank ha i due occhielli per la ricarica raggiungibili svitando il drip tip e il top cap contemporaneamente. Il connettore è un comunissimo 510, ciò significa che l’atomizzatore può essere sostituito con qualsiasi modello supporti questo attacco. Il serbatoio ospita ben 5ml di liquido, garantendo un’autonomia decisamente superiore alla media.

La box è ha uno schermo integrato molto ampio, con il connettore della ricarica posto al di sotto del pacco batteria e protetto da un gancio gommato. Una posizione davvero infelice che obbliga a tenerla adagiata sul fianco durante la ricarica oppure a farla sporgere al di sopra di un ripiano. Al di là di questa pessima scelta costruttiva non presenta grossi difetti, anzi si distingue per immediatezza di utilizzo.

Dal punto di vista estetico questa sigaretta elettronica è molto curata, sia dal punto di vista dello stile, sia della qualità dei materiali. Inoltre strizza l’occhio ai più modaioli grazie all’ampia gamma di combinazioni di colore disponibili, ovvero: Nero/Blu, Nero/Verde, Nero/Rosso, Stealth Black e il Camo Gunmetal. Quest’ultimo è forse il più audace e deciso fra gli outfit della sigaretta elettronica di GeekVape, presenta infatti una scocca esterna in gomma, con inserti di metallo grigio opaco e l’impugnatura in cuoio con tema camouflage.

Al tatto, l’impugnatura in cuoio con cuciture a vista è molto piacevole e aggiunge un tocco di originalità rispetto alle solite box tutte uguali, la nota stonata risiede invece nella parte in gomma nera che tende ad attirare molta sporcizia. Sembra quasi impossibile riporla nella tasca del jeans senza trovarla cosparsa di “pelucchi” una volta estratta. In termini di maneggevolezza però, difficilmente ho trovato box così compatte e leggere, pur garantendo prestazioni di questo livello.

Per quanto riguarda infatti il comparto tecnico abbiamo una vasta gamma di regolazioni su cui poter agire, dal semplice wattaggio che copre un range fra 5W e 80W, fino alla temperatura del vapore. In questo kit con abbinato il tank Cerberus, la resa aromatica è molto piena e soddisfacente, già con 30-40W il colpo in gola (hit) è netto e piacevole. Se devo trovare una pecca, questa risiede però proprio nel tank, che con liquidi poco densi (50/50) tende al gocciolamento dalla presa d’aria. Questa problematica è parzialmente risolvibile procedendo al refill del liquido con valvola chiusa, ma si consiglia comunque l’utilizzo di liquidi più densi in termini di rapporto fra glicole e glicerina, come 60/40 o 70/30.

La durata della batteria è sufficiente per un uso abbastanza intensivo durante tutto l’arco della giornata, anche se la ricarica serale non sarà rapidissima, utilizzando la porta micro-USB in dotazione. Diciamo che per un modello da oltre 50 euro una porta type-C sarebbe stata più che gradita. A maggior ragione trattandosi di una batteria integrata, quindi non intercambiabile con una già caricata in precedenza, come si è soliti fare invece per le box mod classiche.

Tirando le somme, la sigaretta elettronica GeekVape Aegis Mini è un’ottima box compatta, con prestazioni molto soddisfacenti e autonomia discreta. Presenta un paio di pecche costruttive che si perdonano grazie al buon rapporto qualità prezzo e al carattere estetico tutt’altro che banale. Consiglio questa sigaretta elettronica a chi desidera un modello che dia sensazioni di svapo intense pur rimanendo maneggevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.